giovedì 15 novembre 2007

Libano e gli adoratori del demonio

IL NUOVO - (marzo 2003)
Libano e gli adoratori del demonio
dal sito ilnuovo. it
Scatta l'allarme, a Beirut e dintorni. Le autorità libanesiirrompono nei locali a caccia di presunti satanisti. E gli psicologiintervengono: è colpa di Bush e di Bin Laden.BEIRUT - E' caccia alle streghe, in Libano. Dove, sempre più,pare che fioriscano presunti ''adoratori del demonio''.Un'escalation che, secondo le autorità libanesi, potrebbeessere alimentato dalla visione di ''lotta del bene contro il male''condivisa dal presidente americano George W. Bush e dalleader di al-Qaeda Osama bin Laden.Voci di rapimenti di bambini, assassinii e orge con protagonistigli adoratori del demonio hanno innescato negli ultimi mesi unavera psicosi in varie parti del Paese. Teatro del fenomenosarebbe, soprattutto, le città settentrionali e quelle meridionali diTiro e Nabatiyeh, entrambe roccaforti del movimentomusulmano sciita Hezbollah. Vicende analoghe sono stateperaltro registrate anche in Egitto e Marocco, secondo quantohanno riferito dalla stampa. In Libano, anche a Beirut, diversi ragazzi sono stati arrestatiperché sospettati di appartenere a sette sataniste. Lamaggioranza degli arrestati avevano tatuaggi, capelli lunghi easpetto trasandato. Tutti sono stati poi rilasciati, in breve tempo,per ''mancanza di prove''. Le voci hanno però scatenato un vero e proprio panico tra igenitori, nell'industria dei media e anche tra le forze di sicurezzache, comunque, hanno nei giorni scorsi invitato i giornali a nonmontare eccessivamente le notizie sull'argomento. L'emittente tvcattolica Tele Lumiere ha trasmesso anche un suggerimento atutti gli insegnanti, nelle universit° e scuole, invitandolia sorvegliare i loro studenti per evitare ''il diffondersi degliadoratori del demonio, un immorale cancro''. La stessaemittente ha accusato i satanisti di ''compiere strani rituali,dedicarsi al sesso illegale e assumere ogni tipo di droga''.Lo stesso giorno, il ministero dell'interno ha diffuso uncomunicato in cui afferma che ''alcune persone hannodeliberatamente provocato il caos diffondendo false voci sugliadoratori di Satana'' e che ''il ministero combatterà contro questofenomeno''. La scorsa settimana, una pattuglia di polizia ha fattoirruzione in un internet-caffè a Tiro e ha ordinato agli avventori didenudarsi per verificare l'eventuale presenza di ''tatuaggisospetti''. Diversi psicologi e psicanalisti locali hanno tentato di spiegarele motivazioni che portano all'adorazione del diavolo. JasephSamaha, direttore del quotidiano As Safir, ha scritto che si notauno ''scontro tra civilta''', ''la fine dei tempi'', ''l'asse del male'', e=''lo scontro tra il bene e il male''. ''Bush ritiene di essere statoscelto da Dio e Bin Laden che Dio gli abbia dato la missione dicombattere Bush''. ''I giovani sono cresciuti finora - ha conclusoSamanha - in un mondo dove dei e demoni si combattevano traloro. All'improvviso, un giorno il demonio è diventato Bush, e ilgiorno dopo Bin Laden, o Saddam Hussein''.

Nessun commento: