domenica 11 luglio 2010

HOTEL RELIGIOSI, UN AFFARE A 5 STELLE

HOTEL RELIGIOSI, UN AFFARE A 5 STELLE

La Repubblica ? cronaca di Roma del 7 luglio 2010

Rory Cappelli

Diecimila posti letto, circa cento strutture. E l’affare a cinque stelle degli hotel religiosi, strutture di ospitalità "della Chiesa" che comprendono case di ferie, alberghi e bed&breakfast e che godono di particolari privilegi, tra cui il l’esenzione dell’Ici e il dimezzamento dell’Ires. «Sono equiparati agli enti di beneficienza» denuncia Mario Staderini, segretario nazionale del partito Radicale. E il presidente romano di Federalberghi Giuseppe Roscioli aggiunge: «Fanno concorrenza sleale e non rispettano neanche le norme di sicurezza imposte alle strutture alberghiere italiane».

Nessun commento: