giovedì 6 maggio 2010

Abusi sui minori. Il Vaticano tace nella giornata mondiale

il Fatto 6.5.10
Abusi sui minori. Il Vaticano tace nella giornata mondiale

Basso profilo. Nessuna dichiarazione della Chiesa nella Giornata Mondiale contro la Pedofilia, nessuna partecipazione “ufficiale” alle manifestazioni in Italia. Se ci sono stati sacerdoti o organizzazioni che hanno partecipato in qualche modo, non lo hanno dichiarato. Eppure sono stati 80 i casi di pedofilia del clero in Italia, secondo gli ultimi dati diffusi dall’Associazione Meter di Don Di Noto. Ernesto Caffo, presidente di Telefono Azzurro, ha sostenuto che “la Chiesa si è resa conto dei problemi e ha fatto dei passi in avanti per contrastare il fenomeno degli abusi sui minori da parte dei religiosi”. Il rapporto degli abusi sui minori stilato dal Telefono Azzurro parla di un 1,2 per cento di segnalazioni che riguardano figure di religiosi. Gli abusi sessuali sui minori sono il 4% di tutti i maltrattamenti sui bambini. Tra il primo gennaio 2008 al 15 marzo 2010, su 6.623 casi segnalati alle linee di ascolto dell’associazione quelli relativi ad abusi sessuali sono stati 269. Si tratta di segnalazioni provenienti soprattutto da Lombardia, Lazio e Veneto (30%). Per quanto riguarda le forme di abuso segnalate, molto numerosi (88) sono però i casi di abusi sessuali in cui chi ha fatto la denuncia non riesce a definire l’atto, ma sono presenti comunque segni fisici o comportamentali che fanno sorgere sospetti di abuso. Diffusissimo infine il traffico di materiale pedopornografico su Internet: dal luglio 2007 a febbraio di quest’anno la linea di Telefono azzurro per le segnalazioni web ha ricevuto 4.124 “allerta” su materiale pedopornografico in rete. Il giro d’affari è di oltre 4 miliardi di dollari l’anno.

Nessun commento: