sabato 28 marzo 2009

Englaro a Firenze "Onorato della cittadinanza"

La Repubblica Firenze 28.3.09
Englaro a Firenze "Onorato della cittadinanza"
Lunedì il conferimento. Betori sarà fuori città
Lettera del socialista Falciani per invitare l'arcivescovo alla cerimonia
di Simona Poli

Betori riceve una nuova lettera sul caso Englaro. A portarla in Curia ieri mattina il consigliere comunale dei Socialisti Alessandro Falciani, che scrive all´arcivescovo per chiedergli di partecipare lunedì prossimo alla cerimonia in Palazzo Vecchio in cui verrà conferita al padre di Eluana la cittadinanza onoraria di Firenze. Falciani, che aveva presentato la mozione poi approvata a maggioranza dal consiglio comunale, ricorda la contrarietà del vescovo all´iniziativa ma sottolinea come la scelta riguardi «i valori e le scelte individuali, il senso più intimo dell´esistenza e dunque la spiritualità di ogni persona». Un invito, quindi, ad una riconciliazione su un tema che ha provocato fin qui molte divisioni, sia dentro che fuori Palazzo Vecchio. Ma per sapere se e cosa l´arcivescovo risponderà a questo messaggio bisognerà aspettare qualche giorno. «Monsignor Betori, arcivescovo di Firenze, è da lunedì scorso a Roma dove ha partecipato al Consiglio permanente della Cei», spiegano dalla Diocesi, «e in questi giorni, è impegnato nei lavori del Forum del Progetto culturale della Chiesa italiana». E lunedì, nel giorno in cui Englaro diventerà cittadino onorario di Firenze dove sarà Betori? «All´Argentario», è la risposta, «dove si tiene la Conferenza episcopale toscana». E la lettera di Falciani l´arcivescovo «non potrà leggerla prima del suo rientro in città».
In realtà Beppino Englaro a Firenze arriverà già oggi. Alle 9,30 NovaradioCittàFutura, all´interno del programma "6inCittà" trasmette l´intervista con il direttore Leonardo Sacchetti registrata ieri in cui Englaro si dice «onorato dal conferimento della cittadinanza» e liquida le polemiche che hanno accompagnato il voto del consiglio comunale con questa frase: «Il tema che io ho affrontato è un tema che spacca le coscienze, non è facile l´approfondimento e quindi può succedere che ci siano queste polemiche». Quanto alla legge approvata dal Senato sul testamento biologico Englaro ripete ancora una volta che «per quanto concerne le direttive anticipate di trattamento ci vuole una legge molto semplice che consenta alle persone di non essere discriminate quando si trovano nella situazione di non essere più capaci di intendere e di volere».
Domattina alle 10,30 Englaro incontrerà la Comunità dell´Isolotto (via degli Aceri 1) e alle 16,30 andrà alle Piagge per parlare con don Santoro.

Nessun commento: