sabato 28 marzo 2009

La Chiesa manipola la scienza ma in Italia si fa finta di niente

La Repubblica 28.3.09
Gilberto Corbellini, storico della medicina
La Chiesa manipola la scienza ma in Italia si fa finta di niente

«La denuncia di Lancet? Totalmente condivisibile. Solo in Italia nessuno ha il coraggio di dire questa elementare verità», sostiene Gilberto Corbellini, professore di Storia della medicina e Bioetica all´Università La Sapienza di Roma.
Condivide l´accusa sulla manipolazione?
«È dall´evo segnato da Camillo Ruini che le gerarchie ecclesiastiche manipolano sistematicamente la scienza. Il disprezzo per le prove scientifiche era già evidente nel dibattito intorno alla legge 40 sulla fecondazione artificiale. Anche le recenti posizioni espresse sul "fine vita" tradiscono una manifesta volontà di piegare la medicina alla dottrina cattolica. Ma in Italia anche le tesi più antiscientifiche riescono a passare. Nel nostro paese, culturalmente arretrato e affetto da un congenito analfabetismo scientifico, non ci sono più argini».
La colpisce l´attacco di Lancet?
«Non è la prima volta che una rivista scientifica di peso critichi la Chiesa. Anche Science contestò il pontefice a proposito della dottrina degli embrioni. Ora l´accusa di Lancet assume toni molto severi, a ragione: la manipolazione scientifica sull´Aids può avere gravissime conseguenze».

Nessun commento: