martedì 22 gennaio 2008

Tengo famiglie

l’Unità 22.1.08
Tengo famiglie
di Maria Novella Oppo

NON DUBITAVAMO che il Papa (e tanto meno il cardinal Ruini) fosse in grado di riempire Piazza San Pietro di fedeli, fedelissimi e perfino infedeli. La prova l’abbiamo avuta in televisione, mezzo quanto mai laico, in favore del quale è stata organizzata la grande adunata. Peccato che a rovinare l’immagine del popolo di Dio ci fossero alcuni ceffi come quello del leghista Borghezio, razzista e nemico di quasi tutto il genere umano. Ma c’era anche il bel Casini, che in serata, partecipando a Che tempo che fa, ha illustrato urlando e strepitando le ragioni della sua presenza, insieme - ha detto - a «tre amici ebrei». Ma pensa. I tg ce lo avevano mostrato, invece, insieme a una delle sue famiglie. Perché, come ha spiegato Rocco Buttiglione ad Omnibus (ma non ce n’era neanche bisogno), i cattolici non sono santi e comunque la Chiesa accoglie tutti i peccatori. Giustissimo. Dispiace solo che i cattolici peccatori (per i quali nutriamo la massima simpatia) pretendano di imporre, per legge!, ai laici i precetti che loro si guardano bene dall’osservare.

Nessun commento: