martedì 11 dicembre 2007

Le preghiere non guariscono

da "lastampa.it" 2/4/2006 - LE FRONTIERE DELLA RICERCA
Le preghiere non guariscono

Per dimostrarlo una fondazione statunitense ha speso 2,4 milioni di dollari
Oltre 2,3 milioni di dollari: è la somma spesa dal 2000 a oggi su scala nazionale dal governo statunitense per finanziare ricerche sul potere della preghiera. Solo negli ultimi sei anni sono stati realizzati oltre dieci differenti studi in materia. Ma 2,4 milioni di dollari è costata da sola l’ultima inchiesta medica privata sull’argomento, realizzata dal Mind/Body Medical Institute di Boston, in collaborazione con l''Integris Baptist Medical Center a Oklahoma City e sponsorizzata dalla John Templeton Foundation. Gli esiti? Tanto intuibili quanto sconfortanti: purtroppo le preci non aiutano i malati di cuore a guarire. Per provarlo è stato reclutato un campione di circa 1.800 persone, tutte affette da problemi cardiaci. I pazienti sono stati suddivisi in tre gruppi. I primi due sono stati affidati alle preghiere di diversi religiosi. I ricercatori li hanno studiati a lungo, dieci anni per la precisione, ma non hanno notato alcun segno di miglioramento. Anzi, i malati che sapevano di essere diventati oggetto di preghiere da parte di persone che non conoscevano affatto si sono innervositi, mostrando livelli di stress superiori agli altri. Molte polemiche ha suscitato quello che alcuni miscredenti hanno definito «uno spreco di denaro». Altri ricercatori, probabilmente non beneficiati dalla fondazione, hanno osservato che è impossibile pretendere di sottoporre ad analisi scientifica lo spirito.

Nessun commento: